PIENZA


PRENOTA IL TUO SOGGIORNO PRESSO AGRITURISMO LE TRAPPOLINE
ARRIVO
NOTTI

Pienza costituisce un esempio unico di urbanistica rinascimentale: architetti, orafi, scultori e pittori profusero qui i tesori del loro ingegno e il frutto della loro feconda ispirazione.
Questo angolo della Toscana, immune da contaminazioni e da profanazioni, è stata definita la città ideale o “città utopia”, rappresentando ancora oggi quel modello di architettura che avrebbe dovuto ospitare, nel Rinascimento, lo stile di vita e di governo ideale.
Qui fra le valli dell’Orcia e dell’Asso, su un colle aprico vide la luce, ai primi del XV secolo Enea Silvio Piccolomini, scrittore, diplomatico, umanista fra i migliori del suo tempo (fu eletto Papa nel 1458 col nome di Pio II). Al centro della città sorgono i più importanti monumenti, come la piazza del Rinascimento, dove si trovano il Duomo, il Palazzo Vescovile e il Presbitero, dove ha sede il museo; la piazza è completata dal palazzo Piccolomini.
Al centro della Val d’Orcia, Pienza oggi fa parte di un sistema territoriale chiamato “Parco Artistico, Naturale e Culturale della Val d’Orcia”, insieme ad altre cittadine, facilmente raggiungibili, come Castiglion d’Orcia, Montalcino, Radicofani e San Quirico d’Orcia.
Immancabile la visita al piccolo borgo di Bagno Vignoni, che offre uno straordinario spettacolo di acque termali.
Ma Pienza è anche la città del cacio: il pecorino. Piccoli ed incantevoli sono i negozi che vendono tantissime varietà di pecorini, più o meno stagionati, che potranno essere assaggiati insieme a tantissimi altri prodotti locali tipici, come spezie, pici e miele.